Fondazione di Piacenza e Vigevano
  Come Richiedere un Contributo
spazio
  News
spazio
  Rassegna Stampa
spazio
  Comunicati Stampa
spazio
  Eventi Auditorium Piacenza
  Aprile 2016
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30  

<< mese corrente >>
spazio
  Eventi Auditorium Vigevano
spazio
  Newsletter
spazio

invia
 
Home Page     Eventi Auditorium Piacenza    

 

Lunedì 18 Aprile 2016 - ore 15:30 - Auditorium della Fondazione

"Terre senz’ombra"

Presentazione del libro di Anna Ottani Cavina

"Terre senz’ombra"Anna Ottani Cavina, a lungo docente di Storia dell’Arte all’Università di Bologna, ha creato e diretto la Fondazione Federico Zeri e insegna ora alla Johns Hopkins University SAIS Europe. Fra i suoi libri e cataloghi di mostre: Carlo Saraceni (1968), Il settecento e l’antico (1982), I paesaggi della ragione (1994), Felice Giani (1999), Paysages d’Italie (2001), Montagna, arte e scienza (2003), Geometries of Silence (2004), Granet, Roma e Parigi (2009), Federico Zeri, dietro l’immagine (2009).

Per lungo tempo la storia è stata raccontata così: fra Seicento e Ottocento, gli artisti europei arrivavano (più o meno obbligatoriamente) in Italia, dove a contatto con un paesaggio ancora simile all’Arcadia, e con le maestose rovine della civiltà classica, trovavano il senso di un mestiere che avrebbero poi passato il resto della vita a perfezionare. Di questa parabola fin troppo lineare, il nuovo libro di Anna Ottani Cavina costituisce una variante piena di scoperte e sorprese. E’ vero, sostiene Ottani Cavina in questa sua arringa magnificamente illustrata, gli artisti del Nord in Italia trovavano qualcosa, come la luce, a cui gli studi non li avevano preparati: e - anche questo è vero - il trauma culturale e visivo li portava a modificare i loro stessi strumenti e l’uso che ne facevano: a esasperare, ad esempio, il disegno oppure, in una grande quantità di casi, ad abbandonarlo del tutto.

Torna all'elenco | Versione Stampabile | Programma in .pdf |

spazio spazio spazio
spazio spazio spazio