Fondazione di Piacenza e Vigevano
  Come Richiedere un Contributo
spazio
  News
spazio
  Rassegna Stampa
spazio
  Comunicati Stampa
spazio
  Eventi Auditorium Piacenza
  Novembre 2016
L M M G V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        

<< mese corrente >>
spazio
  Eventi Auditorium Vigevano
spazio
  Newsletter
spazio

invia
 
Home Page     Eventi Auditorium Piacenza    

 

Venerdì 18 Novembre 2016 - ore 21:15 - Auditorium della Fondazione

Plinth

Concerto | MUSICHE NUOVE A PIACENZA

PlinthMichael Tanner, giovane e schivo musicista inglese, ha saputo conquistarsi un solido seguito in patria nonostante i continui depistaggi messi in gioco: infatti, ha pubblicato album sotto lo pseudonimo di Plinth, The A-Lords, United Bible Studies e The Cloisters con il quale, un paio di anni fa, è stato osannato dalla critica come il Brian Eno del nostro tempo. Attingendo a piene mani dal folk rurale inglese, del quale è profondo e colto conoscitore e collezionista, lo ha saputo trasfigurare e dilatare, raccontandolo con semantiche contemporanee, colte ma al tempo ammalianti e accessibili. Vecchi strumenti dimenticati quali cetre e salteri, ghironde e flauti a becco, ma anche chitarre e viole, filtrati con un uso gentile e delicato dell’ellettronica e mantecati con “field recordings” ovvero registrazioni ambientali della campagna inglese dove grilli, folletti, acque cristalline diluiscono la sua musica in un’improvvisazione pastorale che rimanda a qualcosa di non scritto, a condivise memorie arcane. Musica nuova per davvero e assai personale. Un album interamente suonato con carillon dell’epoca vittoriana, un’altro dove Tanner si spende a delineare la storia di un faro abbarbicato sull’orrido di una scogliera gallese: è davvero difficile descrivere con parole la musica di Michael anche perchè assai diversa da tutto ciò che abbiamo ascoltato finora. Schivo dicevamo: assai rare le sue esibizioni in pubblico, vero ricercatore di suoni e suggestioni, studioso di musica antica, conoscitore profondo di quell’Inghilterra perduta che ancora resiste nei remoti angoli della sua verde e sconfinata campagna, ma anche musicologo di chiare vedute e sorprendente cultura, estimatore della musica nuova di ogni genere e italiana in particolare. Venerdì 18 novembre si esibirà come Plinth, assieme alla dolcissima viola di Alison Cotton. Michael ha invitato quale ospite d’onore il leggendario percussionista e compositore Lino Capra Vaccina (Aktuala, Franco Battiato) con il quale sta collaborando e registrando agli studi Elfo di Tavernago, per rendere ancora più mistico e suggestivo il concerto, altra data unica mondiale per Musiche Nuove A Piacenza.

Torna all'elenco | Versione Stampabile | Programma in .pdf |

spazio spazio spazio
spazio spazio spazio