Auditorium > Piacenza > 4/04/1944 – Alma Rosè, la violinista di Auschwitz

4/04/1944 – Alma Rosè, la violinista di Auschwitz

06febbraio2020ore 17:30Auditorium della Fondazione, via S. Eufemia, 12 - Piacenza

4/04/1944
ALMA ROSE’, LA VIOLINISTA DI AUSCHWITZ

Liberamente tratto da "L'armonia delle tenebre" di Nicola Montenz - Ed. Archinto

Carolina Migli Bateson
Gianluca Piacenza, pianoforte

"Una volta giunta ad Auschwitz, nulla poteva farle sospettare che per la musica ci sarebbe stato qualche spazio, nella sua nuova vita. Ammesso che ne fosse prevista una".

Deportata dai nazisti nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau, Alma Rosè per 10 mesi, vi diresse l'Orchestra femminile, un'orchestra di prigioniere che suonavano per i loro carcerieri per sopravvivere...

«Tutti sentiamo che questa musica è infernale» scrisse Levi, «[…] marce e canzoni popolari care a ogni tedesco. Esse giacciono incise nelle nostre menti, saranno l’ultima cosa del Lager che dimenticheremo». Musiche identiche a quelle che, tutte le mattine e tutte le sere, ne avrebbero scandito gli appelli, le partenze e i rientri al campo, e sulla cui levigata superficie scivolavano ininterrottamente gli ordini, gli insulti, le grida e i colpi di sorveglianti e Kapo.

..............

 

Scarica l'Invito

Iscriviti alla nostra mailing list