Comunicazione > Comunicati Stampa > Festa di San Giorgio a Vigoleno all’insegna dei 900 anni dell’antica pieve

Festa di San Giorgio a Vigoleno all’insegna dei 900 anni dell’antica pieve

19aprile2022ore 12:00Fondazione di Piacenza e Vigevano

Tre giorni di iniziative dal 23 al 25 aprile: così, all’insegna della Festa di San Giorgio, Vigoleno si prepara a celebrare i 900 anni della sua Pieve. Un ricco programma - che rientra nel cartellone di iniziative per i 900 anni della Cattedrale di Piacenza -  che la Fondazione di Piacenza e Vigevano sostiene con Crédit Agricole Italia. Ad ideare e organizzare gli eventi è la parrocchia di Vigoleno, guidata da don Roberto Tagliaferri.

«Il sostegno a questa iniziativa - ha dichiarato Mario Magnelli, consigliere d’amministrazione e coordinatore della Commissione Cultura intervenendo alla presentazione, avvenuta questa mattina nella Sala Affreschi della Diocesi di Piacenza-Bobbio – è legato a due aspetti attorno ai quali, come Fondazione, abbiamo concentrato la nostra attenzione. Il primo è la valorizzazione del patrimonio culturale di interesse religioso, che implica anche vari temi, dai benefici economici per l’indotto che genera alla sensibilizzazione sui temi dell’ambiente; il secondo è il tema della lentezza, la decisione di “togliere il piede dall’acceleratore” e guardare le cose in modo più approfondito, considerarle con più attenzione, dare ai problemi del mondo risposte meno affrettate, meno aggressive».

E proprio di tempo lento si parlerà in un convegno storico in programma sabato 23 aprile. Un modo per stimolare una riflessione attenta sul Medioevo, come epoca capace di una sintesi culturale di cui il mondo attuale ha estremo bisogno, una ricchezza perduta da ritrovare. L’intenzione, ha sottolineato don Roberto Tagliaferri, è di fare di questo convegno il primo di un ciclo dedicato al rapporto tra Medioevo e attualità: non il periodo “buio” al quale da più parti si fa spesso riferimento, ma l’origine dello spirito dell’Occidente, in grado di far ibridare realtà complesse laddove la complessità del mondo di oggi non può essere gestita dalla velocità che lo governa.

LA PIEVE DI VIGOLENO. Al centro delle celebrazioni è dunque la Pieve di Vigoleno, dedicata a San Giorgio, che ricorre il 23 aprile. Considerata come uno dei punti di riferimento del romanico piacentino, é menzionata in due pergamene, datate rispettivamente 1223 e 1284, custodite nell’archivio parrocchiale. Il Campi, con riferimento all’anno 1296, ci fa sapere come allora, per volontà pontificia, fosse soggetta alla pieve di Castell’Arquato. La chiesa di Vigoleno con tutta probabilità ha tra 900 anni 1000 anni di vita, e si è scelto di associare la sua fondazione ai 900 anni della Cattedrale di Piacenza.

IL PROGRAMMA DELLA FESTA DI SAN GIORGIO

La Festa di San Giorgio sarà articolata attraverso vari eventi.

Sabato 23 aprile. Alle 10 il Vescovo emerito Gianni Ambrosio presiederà la Messa solenne, cui seguiranno la processione col Santo e l’assegnazione del Premio San Giorgio 2022, riconoscimento che la parrocchia assegna ogni anno ad una persona che abbia lavorato per il bene della comunità di Vigoleno.  

Alle 12.30 il Castello ospiterà un pranzo medievale. Alle 16 si aprirà nell’oratorio Santa Maria delle Grazie il convegno storico Povertà ricchezza dei popoli. Da San Francesco all’economia green.

Relatore principale sarà l’economista Stefano Zamagni, docente di Economia all’Università di Bologna,

conosciuto per la sua riflessione sull’economia sociale, orientata non al profitto o al tenore di vita, bensì a

fornire strumenti che migliorino la vita delle persone. Interverranno anche il direttore del Castello Sforzesco Claudio Salsi e la giornalista di Radio Svizzera Letizia Bolzani.

Domenica 24 aprile. Alle 16 si terrà la presentazione del libro commemorativo 900 anni di sogni. Vigoleno Pieve di San Giorgio. Si tratta di un volume d’arte che affianca, alla parte narrativa di don Roberto Tagliaferri i disegni inediti di Enzo Cucchi, artista internazionale esponente della Transavanguardia, che giungerà da Roma per partecipare all’evento. Seguiranno la visita al Castello e alla Pieve.

Lunedì 25 aprile.

Alle 10 è prevista un’escursione su un antico tratto della Via Francigena, da San Genesio a Vigoleno, con pranzo al sacco sul Colle San Giovanni. Nella piazza, per l’intera giornata, si terrà la degustazione di Vin Santo di Vigoleno.

...............

Scarica il Comunicato Stampa e la Locandina

Iscriviti alla nostra mailing list