Comunicazione > Comunicati Stampa > Fol In Fest, montagna protagonista del Festival diffuso

Fol In Fest, montagna protagonista del Festival diffuso

15luglio2022ore 12:00Fondazione di Piacenza e Vigevano

Raccontarsi per costruire tempi migliori: dal 25 al 28 agosto si tiene il primo Fol In Fest, il festival diffuso che vede i quattro Comuni delle alte valli piacentine - Alta Val Tidone (ente capofila), Ferriere in Val Nure, Morfasso in Val d’Arda e Ottone in Val Trebbia - unire le forze per favorire la rinascita dopo l’emergenza sanitaria. Un progetto condiviso che è stato presentato nella sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che è tra i sostenitori dell’iniziativa.

«L’ente che presiedo ha fra i suoi obiettivi programmatici quello di valorizzare le nostre aree di montagna – commenta il presidente Roberto Reggi –. È un tema che merita di essere declinato attraverso interventi in ambito culturale, sociale e di welfare e che deve essere oggetto di un confronto approfondito: solo creando reti e strategie condivise saremo in grado di difendere questi luoghi così belli, ma anche fragili, che sono un patrimonio per tutta la comunità, compresa quella cittadina. Questa iniziativa promuove sapientemente una logica di bene comune, che è condizione indispensabile per favorire la rinascita delle aree di montagna».

Direttore artistico della manifestazione è Paolo Verri, che ha guidato con successo la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019: «Fol In Fest – spiega Verri – è un festival di nuova generazione, perché nasce non solo per intrattenere ma soprattutto per imparare. In un inizio di nuova società causato dalla pandemia, vogliamo capire chi saremo, come continueremo a produrre cose e per chi, chi saranno i nuovi abitanti dei nostri antichissimi paesi. Non cercheremo tanto turisti per pochi giorni o addirittura per poche ore, ma compagni di strada che abbiano voglia di camminare e di farsi stupire. Saremo insieme in un territorio che sembra nascere da un incontro, quello fra la Langa scoscesa e dura, fenogliana e pavesiana, e le colline dolci e sornione della Toscana, simbolo della bellezza del paesaggio italiano nel mondo: se è vero che le sorprese in Italia non mancano mai, la sorpresa che si ha quando si sale per i colli piacentini è unica. Scrittori, musicisti, poeti, architetti, esperti di cultura e turismo ma anche produttori di vino e salumi, osti e professori universitari saranno chiamati a discutere per quattro giorni, non tanto come occasione di studio ma di esperienza, il futuro di questi luoghi. Quest’anno ne valuteremo anche lo stato di salute: non è la prima né l'ultima siccità, ma certo quello che stiamo vivendo è un biennio che sta cambiando la storia del pianeta e quindi anche la nostra».

Tra gli ospiti principali di Fol In Fest ci saranno Paolo Cognetti, Davide Rondoni, Valeria Tron, Roy Paci, Marco Bussone, Filippo Barbera, Eugenio Signoroni e Mirco Marconi.

...............

Galleria Fotografica

Scarica il Programma della Manifestazione

Iscriviti alla nostra mailing list