Eventi sostenuti dalla Fondazione > Fol In Fest | Ferriere

Fol In Fest | Ferriere

28agosto2022ore 07:00Ferriere (PC)

Ore 7 | Camminata alla luce dell’alba

Una camminata fino al lago Moo per condividere le bellezze di una natura incontaminata, con brevi letture e una buona colazione insieme.

Ore 11.30 | Osterie: da occasione a destinazione

Se un tempo ci si fermava all’osteria quando capitava, oggi ci si va di proposito e spesso è proprio l’oste con il suo lavoro a creare l’interesse di un pubblico curioso per un territorio e le sue eccellenze. Patron e cuochi, gourmet e appassionati scoprono insieme ad Eugenio Signoroni, curatore della Guida alle Osterie d’Italia (Slow Food ed.), quanto c’è di bello, buono e soprattutto straordinario nell’eredità gastronomica custodita, lungo le strade delle valli piacentine, da generazioni di ristoratori fedeli al proprio territorio.

Ore 13.30 | L’equilibrio delle lucciole

A pranzo con Valeria Tron, autrice del libro omonimo: una storia di scelte nuove, di amore e di natura. Una donna che torna in montagna perché è l’unico luogo in cui si sente davvero di poter abitare e di essere se stessa.

 

Ore 19 | Il tramonto ha le dita di rosa: Roy Paci in concerto solo

Uno dei più bravi e noti trombettisti italiani chiuderà il festival con 60 minuti di musica
dal vivo. Un repertorio unico e imperdibile.

...............

Fol In Fest

25 - 28 agosto 2022

Raccontarsi per costruire tempi migliori: dal 25 al 28 agosto si tiene il primo Fol In Fest, il festival diffuso che vede i quattro Comuni delle alte valli piacentine - Alta Val Tidone (ente capofila), Ferriere in Val Nure, Morfasso in Val d’Arda e Ottone in Val Trebbia - unire le forze per favorire la rinascita dopo l’emergenza sanitaria. Un progetto condiviso che è stato presentato nella sede della Fondazione di Piacenza e Vigevano, che è tra i sostenitori dell’iniziativa.

Direttore artistico della manifestazione è Paolo Verri, che ha guidato con successo la candidatura di Matera a Capitale Europea della Cultura 2019: «Fol In Fest – spiega Verri – è un festival di nuova generazione, perché nasce non solo per intrattenere ma soprattutto per imparare. In un inizio di nuova società causato dalla pandemia, vogliamo capire chi saremo, come continueremo a produrre cose e per chi, chi saranno i nuovi abitanti dei nostri antichissimi paesi. Non cercheremo tanto turisti per pochi giorni o addirittura per poche ore, ma compagni di strada che abbiano voglia di camminare e di farsi stupire. Saremo insieme in un territorio che sembra nascere da un incontro, quello fra la Langa scoscesa e dura, fenogliana e pavesiana, e le colline dolci e sornione della Toscana, simbolo della bellezza del paesaggio italiano nel mondo: se è vero che le sorprese in Italia non mancano mai, la sorpresa che si ha quando si sale per i colli piacentini è unica. Scrittori, musicisti, poeti, architetti, esperti di cultura e turismo ma anche produttori di vino e salumi, osti e professori universitari saranno chiamati a discutere per quattro giorni, non tanto come occasione di studio ma di esperienza, il futuro di questi luoghi. Quest’anno ne valuteremo anche lo stato di salute: non è la prima né l'ultima siccità, ma certo quello che stiamo vivendo è un biennio che sta cambiando la storia del pianeta e quindi anche la nostra».

Tra gli ospiti principali di Fol In Fest ci saranno Paolo Cognetti, Davide Rondoni, Valeria Tron, Roy Paci, Marco Bussone, Filippo Barbera, Eugenio Signoroni e Mirco Marconi.

...............

Scarica il Programma della Manifestazione

Iscriviti alla nostra mailing list