Eventi sostenuti dalla Fondazione > Gustav Klimt e l’architettura della Sezession

Gustav Klimt e l’architettura della Sezession

04giugno2022ore 17:30Associazione Amici dell’Arte - Complesso Monumentale Ricci Oddi, via San Siro13 - Piacenza

Negli spazi della Associazione Amici dell’Arte - Complesso Monumentale Ricci Oddi, durante l’apertura della mostra Klimt. L’uomo, l’artista, il suo mondo avranno luogo una serie di incontri KLIMT E IL SUO TEMPO in cui si approfondiscono tematiche legate all’epoca storica del primo ‘900 e al padre della Secessione Viennese: Gustav Klimt.

L’Associazione Amici dell’Arte nasce a Piacenza nel 1920 per iniziativa di un gruppo di amanti dell’arte e della cultura. Dal 1924 ha sede in via San Siro 13 nell’ala destra del complesso monumentale che ospita la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, per precisa volontà dello stesso mecenate che volle concedere l’uso perpetuo e gratuito di questi spazi all’Associazione affinché potesse svolgere la propria attività in connessione con il museo.

Per questa occasione, il Salone Arisi sarà allestito con una scenografia che ricrea i canoni estetici e l’atmosfera klimtiana, utilizzando tessuti decorati da Franca Franchi e Massimo Tosini, rispettivamente Presidente e Vicepresidente dell’Associazione nonché artisti.

Le diverse tematiche presentate da esperti di settore invitano il pubblico a partire da metà maggio per 5 sabati alle ore 17:30, secondo il seguente calendario:

14 maggio: KLIMT E LA MODA

La storica dell’arte Elisa Mogavero, partendo dall’importanza del sodalizio tra l’artista Klimt e le sorelle stiliste Flöge, indagherà le ispirazioni artistiche nella moda del ‘900.
-----------

21 maggio: KLIMT E L’ORO

Lo storico dell'arte Alessandro Malinverni, conservatore del Museo Gazzola di Piacenza, approfondirà i debiti di Klimt nei confronti dell'arte classica, bizantina e dei Primitivi, soffermandosi in particolare sul periodo dorato.
-----------

28 maggio: KLIMT E IL SOGNO

Lo psichiatra Giovanni Smerieri parlerà di Gustav Klimt e Sigmund Freud che sviluppano, in relazione alla morte, una profonda depressione e, intingendo pennelli e penne nei sogni e nell’inconscio, ritrovano la via del desiderio e della conoscenza.
-----------

4 giugno: GUSTAV KLIMT E L’ARCHITETTURA DELLA SEZESSION

L’architetto Marcello Spigaroli inquadrerà l’arte e la figura di Klimt nel panorama della Secessione Viennese e della sua architettura, con particolare riferimento all’edificio ad essa dedicato.
-----------

11 giugno: KLIMT E LA MUSICA “I due Gustav nella Vienna della Secessione”

Paolo A. Rossini, docente di materie storiche presso il Conservatorio “G. Nicolini” di Piacenza, parlerà dei rapporti tra arti figurative e musica, prendendo spunto dagli intrecci biografici e artistici tra Klimt e Mahler, i due grandi Gustav.

L’incontro si concluderà con un breve momento musicale, affidato ad allievi del Conservatorio.

...................

Iscriviti alla nostra mailing list