News > Favole in Libertà

Favole in Libertà

13dicembre2020Ore 20:10Striscia quotidiana su TeleLibertà

a cura di
Letizia Bravi, Nicola Cavallari, Andrea Lopez Nunes, Tommaso Pusant Pagliarini, Luca Ronga, Gianluca Soren

regia video
Filippo Adolfini e Giuseppe Piva

riprese
Davide Franchini

 

montaggio
Alessandra Colpo

grafica e comunicazione
Matteo Maria Maj e Simona Rossi
..............................................

 

Andersen, i Fratelli Grimm, ma anche Oscar Wilde e Guido Gozzano insieme a racconti tradizionali albanesi e arabi ci terranno compagnia nella prima settimana di programmazione di “Favole in Libertà” il nuovo progetto di Teatro Gioco Vita e Telelibertà che per tutto il periodo natalizio ci offrirà un viaggio nel mondo incantato delle fiabe e delle storie della tradizione, dedicato in modo particolare ai bambini e alle famiglie.
In onda su Telelibertà tutti i giorni a partire da domenica 13 dicembre alle ore 20.10, con replica il giorno successivo alle ore 12.30. Canale Tv 98, in live streaming sul sito www.liberta.it.
Si alterneranno in questi primi sette giorni gli attori di Teatro Gioco Vita Letizia Bravi, Nicola Cavallari, Andrea Lopez Nunes, Tommaso Pusant Pagliarini e Luca Ronga, le cui narrazioni sono state registrate nello Spazio Luzzati.
A dare il via domenica 13 dicembre “Gianbabbeo” di Hans Christian Andersen proposta da Nicola Cavallari. È la favola del Klods-Hans, di Hans lo stupidotto, in italiano Gianbabbeo. È una fiaba di prova. E la prova è riuscire a far conversare e sorridere una principessa depressa e silenziosa. Chi ce la farà l’avrà in sposa ed erediterà il regno.
Lunedì 14 dicembre ancora Cavallari ci proporrà “Il gigante egoista” di Oscar Wilde. Il Gigante aveva lasciato il suo castello per sette anni e al ritorno trovò molti bambini che giocavano nel suo giardino ed erano felicissimi. Ma il Gigante, infuriato, li cacciò tutti e vietò l’ingresso a chiunque. Così nessun bambino entrò più in quel giardino. Quando in tutta la città arrivò la primavera, l’unico posto in cui era ancora inverno era il giardino del Gigante…
Martedì 15 dicembre sarà la volta di Luca Ronga nella fiaba dei Fratelli Grimm “Il lupo e i sette caprettini”. Un giorno mamma capra decide di recarsi nel bosco a far provviste, lasciando a casa i suoi sette capretti e raccomandandosi con loro di prestare molta attenzione al lupo. Non devono assolutamente aprirgli la porta perché li mangerebbe vivi…
“La vecchia che ingannò la morte” è una fiaba tradizionale albanese che ci sarà proposta da Andrea Lopez Nunes mercoledì 16 dicembre. Forse è vero, forse non lo è ma c’era una volta una donna vecchia, vecchia. Ma molto, molto vecchia, più vecchia del giardiniere che piantò il primo albero del mondo…
Giovedì 17 dicembre ancora un classico dei Fratelli Grimm, “I musicanti di Brema”, nella lettura di Tommaso Pusant Pagliarini. Un asino, un cane, un gatto e un gallo decidono di partire per la città di Brema dove vogliono farsi assumere dall’orchestra musicale cittadina…
Nel racconto di Guido Gozzano “La camicia della trisavola”, che vedremo venerdì 18 dicembre proposta da Nicola Cavallari, si narra la storia di Prataiolo, un giovane che riceve dalla sorella Ciclamina, la camicia magica della trisavola che, distesa per terra, ubbidisce ad ogni comando, rendendolo molto fortunato, tanto da sposare la bellissima figlia del Re. Alla fine vivranno tutti felici e contenti, perché Prataiolo vorrà vicino a sé Ciclamina, artefice della sua fortuna, per condividere gioia e felicità.
Sabato 18 dicembre chiuderà la programmazione della settimana l’attrice Letizia Bravi, che ci narrerà “La fiaba di Aladino”. La fiaba araba racconta di un povero ragazzo di nome Aladino che, in cambio di qualche soldo, accettò di servire un mago capace di mille stregonerie… Accadde così che entrò in un’enorme caverna dove, tra mille incredibili tesori, trovò una vecchia lampada impolverata…
Il progetto artistico di “Favole in Libertà” è curato da Teatro Gioco Vita. A Telelibertà fanno capo la regia video firmata da Filippo Adolfini e Giuseppe Piva, le riprese di Davide Franchini, il montaggio di Alessandra Colpo. Per Teatro Gioco Vita curano la grafica e la comunicazione Matteo Maria Maj e Simona Rossi. Il progetto è realizzato in partnership con Fondazione Teatri di Piacenza, in collaborazione con l’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita e con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano.

 

Scarica il Manifesto

Iscriviti alla nostra mailing list