News > Un caffè per l’inclusione al Teatro Verdi Di Castel San Giovanni

Un caffè per l’inclusione al Teatro Verdi Di Castel San Giovanni

28dicembre2022ore 12:00Fondazione di Piacenza e Vigevano
Foto: Massimo Bersani

È stato presentato questa mattina UN CAFFÈ A TEATRO, il progetto di inclusione lavorativa dei disabili organizzato dal Comune di Castel San Giovanni con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Il progetto è finalizzato a consentire a quindici disabili di acquisire – dapprima con un corso di formazione ad hoc e in seguito con la pratica – competenze professionali e relazionali individuali e di gruppo, per la gestione di un angolo di accoglienza e ristoro (guardaroba, preparazione e distribuzione di bevande e alimenti) in occasione delle rappresentazioni artistiche al Teatro Verdi.

«Per la Fondazione – ha sottolineato il presidente Roberto Reggi in occasione della presentazione – questa iniziativa prosegue nel solco di un impegno già avviato nei confronti di servizi a carattere "socio-culturale", che danno cioè opportunità di formazione e lavoro concrete e insieme concorrono all'attivazione di servizi a supporto dei luoghi di cultura e di cura, e quindi di tutta la comunità».

Il riferimento è a iniziative attivate in tempi più o meno recenti: antesignano è stato Geletica, che da alcuni anni la Fondazione sostiene a Vigevano, tramite il quali i ragazzi disabili hanno avviato una gelateria, pasticceria e punto ristoro che ha già due punti vendita. A Piacenza nel 2022 è stata avviata la cioccolateria artigianale della cooperativa sociale 180, in via San Siro, mentre è di poche settimane fa l’avvio di Piccoli Mondi, il Bistrot solidale che affianca l'Hub dei Manicomics.

 

IL PROGETTO.

UN CAFFÈ A TEATRO propone ai partecipanti un corso, strutturato in 32 ore di aula (circa due mesi complessivi) in locali messi a disposizione dal Comune di Castel San Giovanni, e avrà inizio a gennaio: formerà operatori della ristorazione in grado di preparare e distribuire pasti, bevande, snack e piatti veloci.

Gli utenti, accompagnati e supportati dal personale educativo, avranno la possibilità di sperimentarsi, confrontarsi con le capacità e le conoscenze acquisite che si tramuteranno in abilità concrete spendibili, dal marzo prossimo, presso il Teatro Verdi per la stagione artistica di prosa nonché per la stagione musicale a cura dell’Istituto musicale Palestrina di Castel San Giovanni.

Alla presentazione erano presenti, con il presidente Reggi e la sindaca di Castel San Giovanni Lucia Fontana, l’assessore ai servizi sociali Federica Ferrari, la responsabile del settore Silvia Castagna e il direttore del distretto ponente dell’Ausl Giuseppe Magistrali, oltre ad alcuni dei giovani e dei formatori coinvolti nel progetto.

...................

Iscriviti alla nostra mailing list