News > Un nuovo asilo e un mezzo di soccorso:
sostegno della Fondazione alla montagna

Un nuovo asilo e un mezzo di soccorso:
sostegno della Fondazione alla montagna

19dicembre2022ore 12:00Piacenza

Un nuovo asilo e un mezzo di soccorso:
sostegno della Fondazione alla montagna

Il sostegno ai luoghi fragili, che è tra gli obiettivi della Fondazione di Piacenza e Vigevano, si è concretizzato nei giorni scorsi con due inaugurazioni in altrettante località del nostro Appennino: a Ferriere è stato avviato un nuovo asilo nido a servizio delle famiglie e dei bambini del territorio dell’Alta val Nure; a Travo la Pubblica Assistenza ha ricevuto un nuovo automezzo per il trasporto di persone fragili, indispensabile per assicurare loro le cure sanitarie.

Passa anche dall’assistenza, declinata in diversi modi di cura ai suoi residenti, il sostegno che la Fondazione ha destinato ai territori della montagna. L’assenza di servizi è uno dei fattori di rischio che ne possono causare il calo demografico e lo spopolamento; altro si potrà e dovrà fare per supportarne la capacità di crescita e la vivibilità.  Un pensiero sintetizzato dal presidente della Fondazione Roberto Reggi: «Sabato un nuovo asilo a Ferriere, domenica un nuovo mezzo alla Pubblica Assistenza di Travo. Fondazione di Piacenza e Vigevano fa la propria parte per contrastare lo spopolamento in montagna, ma occorre fare di più. Oltre a sostenere i servizi, serve introdurre premialità per chi decide di prestare la propria professionalità in questi territori. Sanità, sociale, aziende e agricoltura in montagna devono essere sostenute in maniera specifica. Faremo la nostra parte anche per arrivare a questo obiettivo».

Il Nido tra i boschi: il nuovo asilo a Ferriere

Il nuovo asilo nido di Ferriere, fortemente voluto dall’intera comunità, è stato realizzato su impulso dell’Amministrazione comunale, con la collaborazione della cooperativa Eureka e il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. “Il nido tra i boschi”, questo il suo nome, aveva aperto l’11 ottobre scorso: si è preferito attendere l’approssimarsi del Natale per presentarlo ufficialmente anche al di fuori di Ferriere. Così, lo scorso week end con genitori, bambini, promotori e soggetti realizzatori si è proceduto al tradizionale taglio del nastro. Alla cerimonia era presente il presidente della Fondazione Roberto Reggi. La realizzazione di un nuovo asilo, atteso a lungo dai nuclei familiari con bambini piccoli presenti sul territorio, va oltre la fornitura di un servizio indispensabile: si colloca in una strategia più ampia volta a consentire alle persone di vivere in montagna.  Un aspetto sottolineato dal presidente della Fondazione di Piacenza e Vigevano nel corso dell’inaugurazione: Reggi ha parlato di «un segnale bellissimo per tutta la comunità piacentina, un segnale che nonostante le difficoltà è possibile fare, basta volerlo». Attualmente il Nido di Ferriere accoglie sette bambini; altri tre saranno inseriti a partire dal prossimo gennaio.

Nuovi mezzi per la Pubblica Valtrebbia

Nella piazza principale di Travo sono stati inaugurati due automezzi e un presidio sanitario ricevuti in dono dalla Pubblica Assistenza e Soccorso “Valtrebbia”. Tra questi il nuovo automezzo per trasporto disabili, che può caricare contemporaneamente due carrozzine, finanziato dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano. Alla cerimonia, con le autorità locali e i responsabili dei servizi di soccorso, sono intervenuti, in rappresentanza della Fondazione, il presidente Roberto Reggi e il consigliere generale Luigi Salice. Il presidente della Pubblica Assistenza di Travo Fiorenzo Bonetti ha sottolineato come, nel corso del 2022, sono già oltre 250.000 i km percorsi dagli automezzi della Pubblica Assistenza e di questi oltre la metà per servizi non in convenzione con l’ASL. Si tratta di accompagnamenti di anziani, disabili, persone allettate o comunque con fragilità socio-assistenziali che senza il trasporto presso ospedali, presidi sanitari o studi medici non potrebbero godere del diritto alle prestazioni sanitarie. Le richieste di accompagnamento, già oltre 800 nel 2022, sono in continuo aumento.

 

...................

Iscriviti alla nostra mailing list