Fondazione di Piacenza e Vigevano News
  Come Richiedere un Contributo
spazio
  News
spazio
  Rassegna Stampa
spazio
  Comunicati Stampa
spazio
  Eventi Auditorium Piacenza
spazio
  Eventi Auditorium Vigevano
spazio
  Newsletter
spazio

invia
 
Home Page     News   

News

764 presenti

15/10/2018 - ore 21:00 - Teatro Filodrammatici

RITRATTO DI DONNA ARABA CHE GUARDA IL MARE

RITRATTO DI DONNA ARABA CHE GUARDA IL MARE

L'Altra scena - FESTIVAL di TEATRO CONTEMPORANEO | 8a Edizione, ottobre 2018

Ritratto di donna araba che guarda il mare è un testo sulla condizione della donna e sul potere dell’uomo. Una lotta verbale che genera distanza e alimenta incomprensioni. Una riflessione non scontata su migrazione e scontri tra culture, e allo stesso tempo un’esplorazione della possibilità del tragico nella contemporaneità.

Davide Carnevali, autore teatrale tra i più apprezzati, specialmente all’estero, con Ritratto di donna araba che guarda il mare vince nel 2013 il Premio Riccione per il Teatro. Quello di Carnevali è un testo fortemente allegorico. L’uomo europeo e la donna araba portano con loro i valori di culture differenti, di popoli per sensibilità lontani tra loro, ma accomunati dal fatto di affacciarsi sul Mediterraneo. Un europeo, un turista, in una città senza nome del Nordafrica incontra una giovane donna una sera al tramonto davanti al mare. Questa fotografia o meglio questo disegno tratteggiato in fretta è il principio della storia. Dieci frammenti, dieci istantanee che, nella loro sospensione, ricordano certe visioni del pittore Edward Hopper. Attraverso il susseguirsi degli incontri di queste due figure tra le strade della vecchia città permane la sensazione di una sospensione del tempo. Esso è scandito non dall’orologio ma dai movimenti della parola. Una parola sempre sfuggente, precaria, ambigua che tenta di farsi ponte tra culture tra loro lontane. Lo spazio crea un alfabeto originale dove far risuonare in tutta la sua ambiguità la storia tra l’uomo e la donna, tra l’uomo e la gente della città vecchia.

Approfondisci | Stampa news | Allegato in .pdf

spazio

13/10/2018 - ore 21:00 - Piacenza, Basilica di S. Savino

FLORIAN PAGITSCH (AUSTRIA)

FLORIAN PAGITSCH (AUSTRIA)

50a Settimana Organistica Internazionale | Terzo Concerto

50^ Settimana Organistica Internazionale 2018
21^ Rassegna Contemporanea "Giuseppe Zanaboni"
65^ EDIZIONE ORGANISTICA CURATA DAL GRUPPO CIAMPI (1953-2018)


Interpreta composizioni di:
J. S. Bach, C. Liszt, E. Gigout, L. Hardin, B. Somma, F. Pagitsch

È nato a Tamsweg, Salisburgo, nel 1959. Dopo aver frequentato il “Mozarteum” a Salisburgo, dove conseguì la laurea in organo, e, successivamente l'Università di Musica di Vienna dove studiò pianoforte e musicologia, compì viaggi-studio in Belgio, Pakistan, India e Iran. Gli sono stati conferiti vari premi in competizioni di organo, come ad esempio al Concorso Internazionale Franz Liszt a Budapest in Ungheria nel 1978, e al Concorso Quadriennale Johann Sebastian Bach a Lipsia in Germania nel 1980. Nel 1986 ha vinto il primo premio per l'improvvisazione al Concorso Internazionale Anton Bruckner a Linz in Austria.

Ha suonato come solista in numerose sale e cattedrali in tutta Europa, Cina, Giappone, Australia, Nuova Zelanda, Singapore e Stati Uniti. Ha anche suonato assieme ad artisti come il violinista Benny Schmidt, il tenore Francisco Araiza, la London Brass e il Juvavum Brass Ensemble.

Tranne la registrazione di tutte le toccate di Johann Ernst Eberlin, i suoi ultimi CD sono stati pubblicati da MDG Records in una serie dal titolo “Paesaggi d'organo” dove vengono utilizzati strumenti storici di Salisburgo e della Carinzia.

Florian Pagitsch è anche professore universitario di organo alla Universität für Musik und Darstellende Kunst di Vienna. La sua letteratura preferita è composta da composizioni di Johann Sebastian Bach, pezzi classici austriaci, toccate d'organo francesi e ultimo, ma non meno importante, dalle improvvisazioni.

Approfondisci | Stampa news | Allegato in .pdf | Link

spazio

12/10/2018 - ore 21:30 - Conservatorio Nicolini - Via Santa Franca 35 - Piacenza

DUO DELLA LUNA

DUO DELLA LUNA

musiche nuove a piacenza

Susan Botti voice
Airi Yoshioka violin
play

LINDA DUSMAN
(la compositrice sarà presente)

Meredith Monk - Kaija Saariaho - Béla Bartòk
& more

Ingresso gratuito

Approfondisci | Stampa news | Allegato in .pdf

spazio

10/10/2018 - ore 11:00 - Conservatorio Nicolini di Piacenza

Incó_ntemporanea

Incó_ntemporanea

Conferenza stampa di presentazione del Festival

La domanda che sta alla base del festival è: perché? Perché la necessità di creare un festival itinerante per promuovere la musica contemporanea? Perché dovremmo ascoltare questa musica? Perché spostarci, uscire, raggiungere sempre un luogo diverso - a volte inusuale - per un'esperienza di cui non conosciamo bene i contorni?
La sfida è rispondere "perché sì".

La contemporaneità ci tempesta di domande, a volte sembra prenderei per mano, facendoci accomodare in una comfort zone in realtà solo immaginaria: non c'è niente di stabile, nulla di definito se non una ricerca continua di linguaggio. Questo è il Novecento, questo è l'oggi figlio di un secolo breve su cui ancora dobbiamo riflettere. Il festival inc6_ntemporanea è un processo di
traduzione, una scommessa ma anche una necessità, quella di non smettere di interrogarsi, attraverso la musica, sul tempo che [ancora] chiamiamo presente.

Approfondisci | Stampa news | Allegato in .pdf

spazio

9/10/2018 - ore 21:00 - Conservatorio Nicolini - Via Santa Franca, 35 - Piacenza

Frank Zappa - Memorial (Barbecue)

Frank Zappa - Memorial (Barbecue)

Concerto tributo

Elio
Ike Willis & Ossi Duri
Collettivo 21
Tempus Fugit
Fabio Treves
Lino Capra Vaccina
Alboran Trio

Approfondisci | Stampa news | Allegato in .pdf

spazio

prima pagina precedente  3   4   5   6   7  successiva ultima pagina 

spazio spazio spazio
spazio spazio spazio